La Nascita

Quella che oggi tutti conoscono e celebrano come il Tennistavolo Castel Goffredo, nasce nell’ormai lontano 1977, nell’ambito dell’oratorio dove un sacerdote un po’ più sportivo di altri, Don Giuseppe, pensò di dare vita ad una squadretta che avrebbe dovuto cimentarsi solo in provincia.

Una delle prime necessità fu quella di trovare un accompagnatore munito di auto, Diego Bonoldi che già dopo le prime due o tre trasferte si appassiona e diventa “dirigente, responsabile, tecnico”, praticamente un fact totum.

I Primi Passi

La prima grande svolta avviene attorno al 1984 con l’inizio attività di una bambina che sembra proprio promettente, una ragazzina che non tradisce le aspettative e poco più tardi sarà nota a tutti col nome di Laura Negrisoli.

Con lei la società comincia a mettersi in mostra anche fuori dai confini della provincia, iniziando a vincere i primi titoli italiani giovanili.

La Società cresce…

Alla fine degli anni ‘80 si avverte sempre più l’esigenza di infoltire i ranghi dirigenziali per portare avanti tutte le attività societarie.

Da una necessità nasce il futuro del tennistavolo Castel Goffredo di oggi: entrano in società: Franco Sciannimanico ed Elia Mazzi.

Sono le due persone che hanno portato la società ai traguardi che tutti conosciamo, il primo diventando prima Consigliere Nazionale e poi Presidente della Fitet (Federazione Italiana Tennistavolo), il secondo arrivando a ricoprire la carica di Presidente, un ruolo svolto con grande dedizione e serietà. 

Grazie alle nuove capacità manageriali al servizio della Società arrivano a supporto delle tante attività i nuovi sponsor uno su tutti  Sterilgarda, che grazie ad una visione fortemente condivisa con la Società, aiuta la stessa a raggiungere traguardi impensabili.

Tennistavolo Castel Goffredo diventa così un modello virtuoso da seguire per tutto il movimento Italiano, luogo in cui passione e professionalità si uniscono al servizio dello Sport.

La squadra femminile già affermata, negli anni vede nelle sue fila oltre alla Negrisoli grandissime campionesse come Alessia Arisi fino a Nikoleta StefanovaWenling Tan MonfardiniMihaela Steff.

La squadra maschile invece inizia a scalare le classifiche fino a raggiungere in poco tempo la serie “A”.

Tra i maschi in serie A milita un altro ragazzo di Castel Goffredo Gionata Sciannimanico, lascia il segno nella società della sua città natale.

I successi continuano anche con la Nazionale che attinge a piene mani nelle fila della società: le ragazze diventano Campionesse d’Europa a squadre con la maglia azzurra nel 2003 (l’intera squadra è composta dalle atlete del Tennistavolo Castel Goffredo).

Il Punto più Alto!

La società raggiunge il suo apice negli anni 2002-2004 quando vince sia lo scudetto femminile sia quello maschile. 
Il resto è praticamente storia, perché ancor più grande, è il successo delle ragazze in Champion’s League del 2006, primo in assoluto di una squadra italiana, bissato con prepotenza anche nel 2007. 


Attualmente la società oltre alle due squadre di serie A annovera numerose altri gruppi nelle categorie inferiori e dà grande importanza al suo lavoro soprattutto nel settore giovanile, vero obiettivo della società.

Oggi…

Oggi la società è impegnata su più fronti, sempre ricerca di nuovi talenti con l’obiettivo di contribuire alla crescita movimento nazionale, per questo si fregia della collaborazione di quattro allenatori professionisti dedicati.